Forum i2a

Benvenuto nella piattaforma di discussione promossa da i2a istituto internazionale di architettura in collaborazione con gli studenti della facoltà di architettura d'interni della SUPSI. L'istituto si pone l’obiettivo di promuovere il dibattito pubblico su temi di sviluppo urbano e territoriale di attualità e portare un contributo marcante alla divulgazione nell’ambito dell’architettura. Qui hai la possibilità di condividere il tuo pensiero su tutti questi temi.

Emilio Bono, bancario

emilio bono i2a va va in città

Da un punto di vista architettonico e urbanistico, come descriveresti l’attuale situazione ticinese? E dello specifico caso luganese?

Secondo me come è stato detto durante il dibattito, è il problema della città giardino: la città si svuota la sera, tranne per quanto riguarda un paio di quartieri non è una vera città, non c’è una vita cittadina, specie per Lugano, ma è un po’ anche quello che è successo a Milano. Chi ha meno risorse va fuori città, un po’ come il frontaliere. Non è insomma una città che è vissuta fino in fondo.

Quali soluzioni si potrebbero adottare per (eventualmente) migliorare la situazione?

Bella domanda! Non so, secondo me il tipo di attività economica che c’è a Lugano in particolare, il terziario, non rende così facile poter trattenere la gente in città: penso sia un tipo di tendenza non solo di Lugano ma più generale.

Quale contributo può dare un forum d’architettura come i2a in questo senso e a fronte della discussione dell’altra sera?

Secondo me, due punti interessanti sono il fatto di coinvolgere già i bambini e quindi spiegare loro che il costruire non è solo una questione solo di privati, di come si costruisce la casetta, ma proprio condiziona tutto il futuro della vita di una persona. Poi si, tentare di sensibilizzare il pubblico, i politici, anche se però non so se sia cosi facile: è un’iniziativa interessante però secondo me non è cosi facile perché ci sono dei fattori che non vengono risolti dagli architetti ma si tratta proprio una questione economica, di come organizzate la società. Da lì deriva poi come è organizzata una città: ecco non è partendo dal fondo che si riesce secondo me a cambiare.

Emilio Bono, bancario