Forum i2a

Benvenuto nella piattaforma di discussione promossa da i2a istituto internazionale di architettura in collaborazione con gli studenti della facoltà di architettura d'interni della SUPSI. L'istituto si pone l’obiettivo di promuovere il dibattito pubblico su temi di sviluppo urbano e territoriale di attualità e portare un contributo marcante alla divulgazione nell’ambito dell’architettura. Qui hai la possibilità di condividere il tuo pensiero su tutti questi temi.

Yolanda Castillo, assistente SUPSI

Yolanda Castillo - i2a forum

Dal punto di vista architettonico e urbanistico, come descriveresti l’attuale situazione ticinese? E dello specifico caso luganese?

Vedo che Lugano è un posto circondato dalla natura, però antropizzata. Penso si debba ancora lavorare sui percorsi pedonali perché penso che non sia ancora possibili attraversare a piedi la città, non ci sono abbastanza marciapiedi. Ci sono però dei passaggi belli, delle scale, delle scalinate pedonali che cuciono la città: forse si dovrebbe cercare un collegamento, rinforzare queste scale che già esistono con percorsi più protetti per i pedoni, alla fine tutti siamo pedoni.

Quali soluzioni si potrebbero adottare per (eventualmente) migliorare la situazione?

Si deve ancora pensare a cosa si vuole, se si vuole andare verso un urbanismo più speculativo come quello che vediamo nel comune di Paradiso o se vogliamo cercare un equilibrio.

Quale contributo può dare un forum d’architettura come i2a in questo senso e a fronte della discussione dell’altra sera?

È un posto dove ogni cittadino può parlare ed esprimere liberamente la sua opinione, e può servire come punto di ritrovo o Il punto dove esploda tutta una cultura o dove nasca un movimento sociale. Penso a tutti i movimenti che ci sono adesso in Spagna, in Europa, in Italia anche di appropriazione della strada, dell’urbanismo, proprio perché non sono stati riconosciuti dai luoghi preposti a parlare di questi argomenti come i forum. Oppure può servire come un punto di incontro tipo i Brutally Early Club, dove ci sono le persone che si svegliano alle 6 della mattina per parlare di architettura prima che inizia il giorno. Forse non è necessario svegliarsi così presto, forse qui in Ticino ci sono altri orari da rispettare, però c’è un interesse, c’è una cultura e questo desiderio di esprimersi.

Yolanda Castillo, assistente SUPSI